Menù Studenti: Fra Take Away e Happy Hour

calcolo calorie
Le calorie, queste sconosciute
23 maggio 2016
mozzarella e pomodori
La Mortadella batte la Mozzarella
27 maggio 2016

Menù Studenti: Fra Take Away e Happy Hour

pizza da asporto

pizza da asporto

I giovani studenti universitari, che per tipo di attività dovrebbero consumare pasti sani e nutrienti, si trovano invece a consumare molto spesso pasti da asporto oppure a cenare con gli “Happy Hour“. A rilevarlo una indagine, fra le poche del settore, condotta sugli studenti fuori sede fra i 19 e i 27 anni dalla Fondazione Istituto Danone (Fid) in partnership con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e l’Università degli Studi di Pavia.

Fra aperitivi e Take Away

Dalla ricerca è emerso che per cena, oltre il 60% degli universitari ricorre ai cibi da asporto almeno una volta alla settimana e con la stessa frequenza 1 su 2 non rinuncia all’happy hour (una fascia oraria in cui è possibile consumare alcolici a prezzo ridotto spesso accompagnati da qualche snack). E se quasi il 10% degli intervistati salta il pasto più importante della giornata, ossia la colazione, La sera non va certo meglio con oltre il 60% del campione che ricorre al take away almeno una volta la settimana, a pizza e/o kebab da asporto fra gli alimenti più ordinati. L’alcol infine viene scelto come “bevanda” da più del 70% del campione che ne consuma nel weekend insieme ad un 35% circa che lo fa anche in settimana.

Solo una questione di tempo?

Può venire da chiedersi se queste scelte alimentari siano dettate principalmente dalla mancanza di tempo e dalla velocità e praticità del consumare cibo da asporto già preparato quindi da altri. In realtà quasi la metà dei ragazzi (4 su 10) sarebbero orientati ad un certo tipo di acquisto in relazione al basso costo dello stesso. Un cibo spazzatura di facile reperibilità e dai costi contenuti. Una scelta dettata dalla poca conoscenza delle materie prime che possono invece essere scelte anche fra quelle più economiche ma trasformate in fase di preparazione in gustosi, ma soprattutto sani, manicaretti. Capaci anche di restituire un carico di energia, sana, ed indispensabile a chi ha bisogno di concentrarsi e studiare al meglio. Una cena “InEvolution” può rappresentare un momento perfetto per capire quali cibi scegliere e come cucinarli per far si che si possa mantenere un regime alimentare sano e gustoso, molto di più di un kebab o di una pizza cucinata senza troppa attenzione e rispetto dei prodotti.

Vuoi conoscere il programma e le caratteristiche di una cena InEvolution? Trovi QUI tutto quello di cui hai bisogno!

Comments are closed.