4 PORTATE PER UN TOTALE DI 800 K/CAL E 30 GRAMMI DI GRASSO. UTOPIA ??? NO, IL MENU’ “PAUSA PRANZO” DEL FUTURO !!!

CHIARA MANZI PRESENTA IL SUO NUOVO LIBRO – ANTIAGING CON GUSTO
2 maggio 2014
IL BENESSERE IN UNA MAIONESE
12 maggio 2014

4 PORTATE PER UN TOTALE DI 800 K/CAL E 30 GRAMMI DI GRASSO. UTOPIA ??? NO, IL MENU’ “PAUSA PRANZO” DEL FUTURO !!!

“Noi siamo quello che mangiamo” sosteneva il filosofo Ludwig Feurbach, quindi migliorare il proprio modo di alimentarsi deve essere l’obiettivo comune da portare avanti. E se mangiare bene per molto tempo ha significato rinunciare al gusto, a smentirlo c’è la dott.ssa Chiara Manzi. Il concetto alla base del suo nuovo libro “ANTIAGING CON GUSTO. A scuola di cucina per restare giovani”, è proprio quello di unire la scienza della nutrizione con una cucina innovativa e ricca di sapore. Il libro, che sarà presentato il 15 maggio alle 18:30 presso il ristorante “Pierino Penati” di Viganò Brianza (piazza XXIV Maggio, 36) evento dopo il quale seguirà un aperitivo e, su prenotazione, una cena antiaging con un menù certificato Gusto&Benessere nello stile “Cucina Evolution”, mette a disposizione oltre 50 ricette scritte da chef e pasticcieri che si adattano perfettamente anche alla cucina di ogni giorno. Per prenotare la cena antiaging al prezzo esclusivo di 60 €

Come evidenzia infatti anche il tema del prossimo Expo 2015 di Milano, la nutrizione è oggi uno degli argomenti principali d’interesse pubblico e i protagonisti del mondo della cucina (chef, cuochi, nutrizionisti ecc.) hanno l’obbligo morale e professionale di evolversi e di concentrare maggior attenzione alle proprietà nutritive dei cibi.

In molte circostanze però la difficoltà di mantenere i buoni propositi alimentari aumenta. Ad esempio sempre più persone, per lavoro o altre necessità, sono costrette a pranzare fuori rinunciando in molti casi non solo alla genuinità dei prodotti ma anche e soprattutto alla salute. A trovare la soluzione giusta a questo ormai comune stato di cose ci ha pensato invece Theo Penati.

Il titolare dello storico ristorante “Pierino Penati” di Viganò Brianza, dopo 70 lunghi anni di tradizione culinaria, ha creato il primo “Menù Manager” certificato Gusto&Benessere dedicato al popolo della “pausa pranzo” (disponibile a partire dal 20 maggio dal lunedì al venerdì). Penati, con la consulenza della dott.ssa Chiara Manzi e del suo team di AjN Nutritionist, senza rinunciare al gusto e tenendo in considerazione i palati più esigenti, ha avuto la brillante idea di rivisitare le ricette familiari storiche, dai risotti alla pasta, dalla “fettina” alla carta dei dolci, unendo a queste l’attenzione alla salute e inserendole nel menù dedicato a chi lavora ed ha poco tempo per la ricerca del buon cibo.

cucina1

 

 

 

 

 

 

 

 

Primo chef stellato ad aver concluso l’intero percorso del master in Culinary Nutrition, Penati (solo Theo per gli amici) fin da piccolo cresce nel magico mondo degli odori e dei sapori, prima quelli del nonno e poi del papà, ma è solo dopo il suo incontro con Gualtiero Marchesi che si accorge di come l’amore per la cucina sia il motore trainante della sua felicità. La sua costante voglia di migliorarsi e offrire ai suoi clienti piatti sempre unici e curati nei minimi dettagli, lo ha spinto nel tempo a creare nuove ricette ponendo maggiore attenzione ai prodotti buoni, ricchi di sostanze antiaging e che, oltretutto, non ingrassano.

theo

 

 

 

 

Come confermato dallo stesso chef, il Master in Culinary Nutrition ha ampliato le sue prospettive ed ha aperto nuovi orizzonti alla sua visione del “mangiar sano”.

Ideato dalla dott.ssa Chiara Manzi in collaborazione con ASSIC, Associazione per la Sicurezza Nutrizionale in Cucina, il master si articola in 5 moduli e rappresenta oggi il percorso formativo principale sulla nutrizione applicata alla cucina che punta a formare professionisti in grado di realizzare una cucina e una pasticceria equilibrata tra gusto e salute.

Dunque da oggi è certo che non esistano più scuse e anche i più tenaci e accaniti sostenitori della cucina ricca di grassi, saranno costretti ad arrendersi al gusto e alla genuinità della nuova cucina del futuro: la cucina antiaging.