PIU’ MORTADELLA, MENO MOZZARELLA

MEETING annuale di Cucina Evolution. Pordenone 15 SETTEMBRE 2014
9 giugno 2014
“CON” O “SENZA” ??? UN PO’ DI SANA POLEMICA PER PARLARE DI GUSTO&BENESSERE !!!
9 giugno 2014

PIU’ MORTADELLA, MENO MOZZARELLA

La composizione del nostro grasso corporeo dipende da quello che mangiamo: il nostro grasso può essere più o meno insaturo a seconda del fatto che il cibo che ingeriamo sia ricco di grassi insaturi.

Se invece non mangiassimo affatto grassi, avremmo prevalentemente grassi saturi prodotti dal nostro organismo. Per questo motivo i grassi del latte e della carne dei ruminanti sono più saturi del grasso degli animali, come i maiali, che mangiano di tutto. E, grazie all’alimentazione che negli allevamenti si dà ai maiali, il contenuto del grasso suino è diventato più insaturo che saturo.

I formaggi, a parità di peso e concentrazione di grassi, sono invece più saturi dei salumi. Per esempio Parmigiano e mortadella hanno circa il 30% di grassi e approssimativamente anche le stesse calorie. Ma 100 grammi di Parmigiano ci forniscono più grassi saturi di 100 grammi di mortadella.

La mozzarella di mucca, pur essendo meno grassa in percentuale, alla fine è uno dei formaggi più dannosi in quanto , grazie al suo contenuto di acqua , se ne consuma di più.

Una buona porzione di mortadella può pesare 70-100 grammi, una buona porzione di mozzarella ne pesa circa 200, per cui la mozzarella risulta più calorica e più ricca di grassi saturi.

Per la prova costume… affidati ai consigli di “ANTIAGING CON GUSTO” il libro di Chiara Manzi, ed. Sperling&Kupfer!

Senzanome

Comments are closed.