CARO AMICO… POLIFENOLO! FINALMENTE CI INCONTRIAMO

QUANDO LA TRADIZIONE INCONTRA L’EVOLUZIONE – LA MAGIA DEL RISTORANTE AL TRAMEZZO
4 novembre 2014
Una Galleria d’Arte… BuonaDaVivere!
6 novembre 2014

CARO AMICO… POLIFENOLO! FINALMENTE CI INCONTRIAMO

Non sono antiossidanti e non aggrediscono direttamente i radicali liberi, ma il loro consumo è correlato alla salute del cuore, alla protezione dai tumori e a tante altre importanti funzioni. Un esercito di circa 5000 molecole organiche naturali, seminaturali o sintetiche pronte a salvare la nostra salute.
Come si mantengono queste importanti funzioni? Con una adeguata cottura!
I polifenoli amano una breve cottura per due motivi: sono più attivi se la molecola si rompe e, nel caso di alimenti ricchi di fibra, la cottura ne aumenta la biodisponibilità, come nel caso dei carotenoidi. Quindi breve cottura sì, cottura prolungata, come quella di una marmellata, no.
 Dove possiamo trovare questi preziosi difensori della salute? Nel caffè, nel tè verde, nel cacao, nella curcuma, nei mirtilli, nella melagrana, nella frutta secca, nell’uva, nella cipolla rossa e nella patata viola: questi sono alimenti ricchissimi di polifenoli.
I mirtilli sono l’unica frutta che possiede polifenoli non solo nella buccia ma anche della polpa.
 Quindi via libera a 2-3 tazzine di caffè al giorno, alle tazze di tè verde, alle torte al cacao, ai pinoli tostati, ai soffritti a base di cipolla rossa di Tropea e alle brevi cotture della frutta di colore scuro. In particolare, le antocianine, contenute nei frutti di bosco, nella cipolla rossa di Tropea e nella patata viola sono più biodisponibili di altri polifenoli.
 Maggiori informazioni puoi trovarle nel libro “Antiaging con gusto. A scuola di cucina per restare giovani” della Dott.ssa Chiara Manzi. CLICCA QUI

Comments are closed.