Fritto a Carnevale!!

Il fritto fa bene: l’abbiamo dimostrato!
23 gennaio 2015
Right Food: la nuova sfida
28 gennaio 2015

Fritto a Carnevale!!

[cmsms_row data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsms_column data_width=”1/1″][cmsms_image align=”center” link=”http://cucinaevolution.online/wp-content/uploads/2015/01/castagnole.jpg” animation_delay=”0″]10194|http://cucinaevolution.online/wp-content/uploads/2015/01/castagnole.jpg|full[/cmsms_image][/cmsms_column][/cmsms_row][cmsms_row][cmsms_column data_width=”1/1″][cmsms_text]

A Carnevale ogni scherzo vale…. ma sulla salute non si scherza!

In diverse regioni d’Italia nel periodo di Carnevale e in altre occasioni si preparano dolci ottenuti friggendo un impasto di solito a base di farina, miele, zucchero, uova, miele e burro, spesso arricchito con l’aggiunta di patate lessate, uvetta e liquori vari (mistrà, alchermes, ecc.). Ne derivano tipologie di consistenza più o meno morbida, talvolta cosparse di zucchero, variamente sagomate e chiamate “zeppole”, “tortelli”, ecc.

E se fosse possibile creare queste leccornie rispettando la tradizione ma anche la salute? Non sarebbe bello?

Bene, ora è possibile!!

Friggere antiaging è facile, basta seguire 4 importanti accorgimenti:
1. scegliete per friggere olio di oliva extravergine oppure olio di semi di arachide per friggere le pastelle. Se friggete alimenti lisci, invece, utilizzate lo strutto, perché viene assorbito fino a 4 volte meno.
2. Maggiore sarà lo shock termico tra alimento e grasso di frittura, minore sarà l’assorbimento dell’olio. Perciò il bagno di grasso deve essere abbondante, a 180 °C e l’alimento da friggere freddo. Immergete pochi pezzi alla volta per non far diminuire troppo la temperatura.
3. Maggiore sarà la quantità di panatura o pastella, maggiore sarà l’assorbimento di grasso. Via libera quindi alla frittura di alimenti semplicemente infarinati.
4. Scolate bene l’alimento dalla friggitrice e tamponatelo subito con carta assorbente. Se aspettate anche solo qualche secondo, l’olio superficiale penetrerà all’interno del cibo.
5. Consiglio di friggere con una friggitrice con termostato per evitare la formazione di sostanze dannose durante la frittura come l’acroleina e l’acrilammide.

Dove potete trovare una friggitrice sicura, che garantisca che i vostri piatti oltre ad essere buoni siano anche gustosi?

Sul sito shop.cucinaevolution.it troverai la friggitrice LOLLY! Consigliata da Cucina Evolution!

[/cmsms_text][/cmsms_column][/cmsms_row]

Comments are closed.