Fiori di zucca fritti
Il Fritto fa Bene alla Salute!
5 febbraio 2016
Ceno… e Imparo: la Cucina Antiaging per stare in forma senza rinunce
11 febbraio 2016

A Carnevale Scegli il Fritto che Vale: le Castagnole

Castagnole di Carnevale

Chiacchere, struffoli, castagnole, frappe, frìtole, krapfen e chi più ne ha più ne metta! A chi non piacciono i dolci di Carnevale? In Italia ogni regione ha la sua tradizione, buonissima ma troppo grassa e calorica: se non vogliamo farci del male, siamo costretti a rinunciare. Ma anche in questo caso, insieme agli Chef di Art joins Nutrition Academy, siamo riusciti a trovare la soluzione per preparare buonissimi dolci di Carnevale, senza ingrassare e innalzare i livelli di colesterolo.

Oggi vi propongo le Castagnole.

Ingredienti (per 6 persone)

  • 100 g di farina di castagne
  • 100 g di farina 00
  • 10 g di olio extravergine di oliva
  • 1 uovo
  • 50 g di latte parzialmente scremato
  • 5 g di lievito in polvere
  • la scorza di 1 limone
  • 30 g di zucchero
  • cannella in polvere.

Vi servono inoltre:

  • strutto (o olio di semi di arachide)
  • zucchero
  • cannella in polvere.

Preparazione

  • Impastate tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto sodo e omogeneo; formate una palla, trasferitela in una ciotola, coprite con pellicola trasparente e fate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.
  • Trascorso il tempo di riposo, formate tante palline da circa 2 cm l’una; in una padella scaldate lo strutto o abbondante olio di semi di arachide a 180°C, tuffatevi le palline di impasto e friggetele.
  • Quando saranno ben dorate, scolatele e fatele asciugare su carta assorbente da cucina. Fatele rotolare nello zucchero, miscelato con un pizzico di cannella in polvere, e servite.

Valori nutrizionali per una porzione (circa 60 grammi)

proteine 4g
grassi 5g
carboidrati 26g di cui zuccheri 19g
fibre 0,4g
calorie 188.

Perché è una ricetta Antiaging

  • In questa ricetta, parte della farina viene sostituita con farina di castagne, ricca di fibre, vitamine, calcio e fosforo, questi ultimi importanti per la crescita delle ossa dei nostri bambini. Anche il burro viene sostituito con l’olio, fonte di grassi amici del cuore e di vitamina E, il più potente antiossidante.
  • Gli unici zuccheri semplici di questa ricetta vengono utilizzati per avvolgere le castagnole; mescolando zucchero e cannella, si aumenta l’aroma dolce, con meno zuccheri e calorie.
  • Se friggete nello strutto, la frittura assorbe sei volte meno olio che nella frittura in olio di oliva o semi di arachide. La composizione chimica dello strutto è più simile a quella dell’olio di semi di arachide che a quella del burro in quanto contiene più grassi insaturi che saturi.
  • La frittura è uno dei metodi di cottura che conserva in maggior misura le vitamine all’interno dei cibi; in questo caso le vitamine del gruppo B della farina di castagne che ci aiutano a trasformare il cibo in energia. È importante friggere in abbondante strutto (o olio), tenendo sotto controllo la temperatura, che deve mantenersi sui 180°C. Se non abbiamo una friggitrice con termostato, occorre munirsi di termometro con la sonda.

Ricetta tratta dal libro GUSTO E BENESSERE la tradizione diventa Antiaging della Dottoressa Chiara Manzi edito da Gruppo LT Multimedia.

Comments are closed.