Più pericolosa dell’Olio di Palma: l’ACRILAMMIDE

Selezioniamo 4 Business Manager per un GRANDE PROGETTO
1 dicembre 2016
Friggere un’arancia per mantenere la Vitamina C al suo interno? Provare per credere
12 dicembre 2016

Più pericolosa dell’Olio di Palma: l’ACRILAMMIDE

Ormai da anni la dott.ssa Chiara Manzi ha lanciato l’allarme evidenziando che l’Acrilammide, questa sostanza di cui ancora non tutti sono a conoscenza, ha dei rischi sull’uomo. La scienza infatti ha dimostrato che l’Acrilammide è cancerogena e la stessa EFSA –  l’Autorità alimentare per la sicurezza alimentare – ha confermato la notizia.

Il rischio di ingerirla tutti i giorni è altissimo poiché, a differenza di quello che si pensa, questa sostanza chimica si forma naturalmente negli alimenti che contengono amido durante le cotture ad alte temperature, conferendo ai prodotti la classica crosta marroncina, in particolare quando alcuni alimenti sono soggetti a frittura, cottura al forno e alla griglia, o durante i processi di trasformazione industriale, oltre ai 120° C.

Tra gli alimenti più a rischio ci sono ad esempio le famose e gustose patatine fritte. Tra i fattori rilevanti che concorrono alla formazione dell’Acrilammide infatti, non c’è solo il processo di cottura ma anche il tempo: più a lungo un alimento è sottoposto a cottura, maggiore è il rischio di generazione di acrilammide.

La Dott.ssa Chiara Manzi aveva già espresso non molto tempo fa la potenzialità dei rischi e l’importanza di essere informati sull’argomento. Come riportato sul Journal of Culinary Nutrition (Journal ASSIC, n.6 – Giugno 2016), la stessa Dott.ssa spiega che sono stati effettuati diversi test che dimostrano la cancerogenicità della sostanza chimica sul nostro organismo. Il fenomeno quindi è dimostrato dalla scienza e non è da sottovalutare. La notizia risulta ancora poco diffusa, ma è importante parlarne, informare i consumatori e non da ultimo tutelare i bambini, esposti, se vogliamo, ad un rischio maggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *