Com’è nata Cucina Evolution? Ce lo racconta Chiara Manzi.

Buona Pasqua Evolution con la Pastiera Bella, Buona che fa Bene
14 aprile 2017
Nessuno può vivere a dieta eternamente!
20 aprile 2017

Com’è nata Cucina Evolution? Ce lo racconta Chiara Manzi.

Come sarebbe bello dimagrire mangiando tutti i giorni i piatti che più ci piacciono! Questo sogno è oggi una realtà, CUCINA EVOLUTION ci insegna a cucinare i piatti più golosi con gli stessi ingredienti, ma con meno calorie e più vitamine!

Già importanti cuochi stellati e campioni del mondo di pasticceria hanno studiato nell’Accademia Europea Di Nutrizione Culinaria.

Già in Italia ci sono prodotti certificati Gusto&Benessere per la Qualità Nutrizionale Garantita

Già ci sono ristoranti, pizzerie e pasticcerie dove si può mangiare i piatti golosi della nostra tradizione senza ingrassare!

Ecco la mia storia

Molte volte una idea, una intuizione, nasce da una esigenza personale. Da un problema che si vuole risolvere. Come spesso si dice, “il bisogno aguzza l’ingegno”, anziché adattarsi, si cerca una soluzione nuova, vincente, più entusiasmante.

Quando ero adolescente ero la tipica fissata con le diete, attenta alla linea e per questo una volta terminato il liceo classico a Roma, vado a studiare Nutrizione Umana in Spagna perchè nel 1989 in Italia non c’era ancora questa facoltà universitaria.

Durante gli studi universitari mi sottopongo ad analisi del sangue e … cosa scopro? un colesterolo alle stelle, quasi a 300! Allarmata chiamo mia madre che mi risponde serafica, alla romana: “Nun te preoccupà, nonna c’ha 500!” Tutto normale per lei, ma per me no. Divento la prima paziente di me stessa. Inizia la mia dieta, ispirata ovviamente alla dieta mediterranea.

Passano 15 anni di attività professionale e dieta. 15 anni di dieta mediterranea e sacrifici: sono una golosa di dolci a cui devo rinunciare e mia nonna di Reggio Emilia mi ha fatto sempre amare i piatti pesanti della nostra tradizione emiliana, per non parlare del mio amore per la carbonara… Periodi di dieta ferrea (sognando di notte montagne di profitteroles) si alternano con periodi di trasgressione. 

Ma si, ogni tanto qualche strappo alla regola si può fare. Ma poi per la stragrande maggioranza dei casi, l’eccezione diventa la regola… e ogni anno acquisto un chiletto…

Entro in crisi. Il mio lavoro è inutile! Non vedo risultati sui pazienti, le diete non funzionano, neanche su me stessa.

E nella mia mente si fa strada un’utopia: “come sarebbe bello tornare in forma e normalizzare il livello di colesterolo mangiando carbonara, pizza e tiramisù! Ma possibile che non si riesca a cucinarli con gli stessi ingredienti della tradizione e con lo stesso gusto ma con meno calorie, grassi, zucchero e sale???”.

Parte la sfida! Da dove cominciare? devo coinvolgere i professionisti del gusto, i cuochi, i pasticceri! Devo studiare capire cosa avviene agli alimenti cucinandoli. Come ridurre i grassi e gli zuccheri mantenendo elevato il gusto delle ricette. Niente diete light, scondite, povere di gusto e poco piacevoli alla vista.

Decisamente voglio puntare in alto. Chi sono i maestri del gusto, gli artisti del piacere a tavola? Chi è capace di inventare piatti sempre più gustosi e belli da vedere? Ovviamente i cuochi e i pasticceri. Inizio a lavorare con loro, aderiscono al mio progetto i più grandi: Gualtiero Marchesi, Massimo Bottura. Non più acerrimi nemici, ma potenti alleati.

Ecco che inizio a provare, ricercare, sperimentare e riscrivere con i cuochi le ricette della tradizione, mantenendo lo stesso gusto e gli stessi ingredienti. Cambiano metodi di cottura, dosi abbinamenti. E i piatti piacciono! sono buonissimi! FUNZIONA!! In 6 mesi perdo i miei chili di troppo e normalizzo il colesterolo. E da allora mantengo i risultati raggiunti senza diete!!

Come in una corsa ad ostacoli, ho superato tutte le barriere. Ne manca solo uno per tagliare il traguardo vittoriosa. Il più faticoso, il più ostico: convincere i cuochi che è possibile. E’ stato facile farsi accettare dai cuochi? Decisamente no. Ma ne ho conquistati molti!

L’ evoluzione del progetto prende forma nel luglio del 2012 con la nascita di Art joins Nutrition Academy, la prima Accademia di Culinary Nutrition per cuochi professionisti.

Vengono certificate oltre 2000 ricette della nostra tradizione. Si possono imparare nei miei 4 libri, vengono serviti in oltre 150 ristoranti in Italia, si possono addirittura acquistare al supermercato!

Ma il progetto come ovvio non si ferma, è in continua evoluzione alla ricerca di un nuovo e longevo benessere! Per promuovere il bene più prezioso che possediamo, la salute vissuta con entusiasmo e il piacere di una buona tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *