Cucina Evolution: il benessere in cucina, un termine molto abusato

Forno Fiorentino entra nel Network di Cucina Evolution
27 luglio 2017
Ricette facili e veloci per il pranzo di Ferragosto
9 agosto 2017

Cucina Evolution: il benessere in cucina, un termine molto abusato

Benessere in cucina. Che termine abusato!

Provare a dare un’unica definizione, a stringere quella che è una vera e propria filosofia dentro ad un paio di parole, priverebbe il “benessere” di tutte le sfumature di cui ha bisogno. C’è un sinonimo però capace di racchiudere tutti i colori che questo concetto ha da esprime ed è Cucina Evolution. 

Da quando ho scoperto Cucina Evolution, la mia professione è cambiata ed è cambiata in meglio. I miei pazienti raggiungono incredibili risultati e mi definiscono “una dottoressa non proibitiva”. Non so se questa definizione mi calzi a pennello, so per certo però che la cosa più straordinaria che capita con i miei pazienti è che, dopo mesi, non riprendono i chili persi. Com’è possibile? Semplicemente dimenticando di essere a dieta, acquisendo una nuova concezione alimentare.

Chi l’avrebbe mai detto?  Una nutrizionista che non toglie ma aggiunge

Sì, perché prima di scoprire Cucina Evolution ero abituata a “togliere” qualcosa ai piatti. Toglievo gli ingredienti più calorici per rendere quel piatto “light”. Pensavo bastasse, pensavo che così era possibile raggiungere quel tanto agognato benessere in cucina. Questo, però, non basta. Anzi non serve. Dopo aver scoperto Cucina Evolution, infatti, mi sono ricreduta. 

La vera conquista in cucina è trasformare i piatti della tradizioni in piatti in “3 B”. Piatti, insomma, Belli, Buoni e che fanno Bene. Vi starete chiedendo come sia possibile tutto ciò. In realtà la risposta è molto semplice e risiede nel rispetto del “more & less”:

Più vitamine, più minerali, più fibra, più antiossidanti, ma meno calorie, meno grassi, meno sale, meno zuccheri semplici.

Ecco allora che dalla straordinaria sinergia tra un nutrizionista e un cuoco nascono le ricette certificate riconoscibili grazie ad un marchio di qualità nutrizionale garantita dall’Art Joins Nutrition Academy. Solo se le ricette adempiono al disciplinare, possono essere certificate dall’Accademia.

È così che, ogni giorno, possiamo mangiare i piatti che più ci piacciono, restando in forma o addirittura dimagrendo senza rinunciare al gusto. Fondamentale per i miei pazienti dunque selezionare gli ingredienti, i metodi di cottura e soprattutto imparare a cucinare e a combinare i cibi. Tutti i primi piatti di Cucina Evolution, ad esempio, hanno meno calorie e più fibra di 100 grammi di riso in bianco condito con un solo cucchiaio di olio. Tutti i secondi piatti hanno meno grassi e più fibra di una mozzarella vaccina da 125 grammi. E i dolci? Persino dei dolci possiamo parlare che hanno meno zuccheri e più fibra di una mela.

Un miracolo? Direi proprio di sì.

Cucina Evolution è il “miracolo” della cucina italiana: perché trasforma i piatti della tradizione italiana, considerata la più buona al mondo ma anche tra le più grasse e caloriche, in piatti ricchi di vitamine, poco calorici, che ti allungano la vita non può che essere un “miracolo”. E allora, forse, il vero benessere in cucina è questo. Mangiare tutto ciò che si desidera senza rinunciare a nulla, neppure alla propria salute.

 

Laura Onorato è una  farmacista, biologa nutrizionista specializzata in Culinary Nutrition.

Subito dopo la laurea in Nutrizione, si è diplomata in Cullinary Nutrition, presso Art joins Nutrition Academy l’Accademia della dottoressa Chiara Manzi imparando a trasformare i piatti della tradizione in piatti che fanno bene alla salute.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *