Antonio Ilardi

Quando la Cucina è un’insieme di Cuore, Testa e Tecnica.

Involtino di Melanzane, spiedino di mare su cubo di riso selvaggio canadese e cassata all’italiana. Antonio Ilardi lo troviamo così, immerso tra i fumi della cucina del ristorante “Peperosa” di Lucca, intento a preparare e servire agli ospiti del locale i suoi piatti antiaging.

Poco meno di 30 anni, campano dagli occhi profondi e una presenza che non dispiace affatto al pubblico femminile, Ilardi ha impressi sulle mani l’impegno e la tenacia dei grandi chef.


Se gli si chiede chi lo ha iniziato al mondo della cucina, la sua risposta è semplice e spiazzante: “mamma e nonna”, le muse ispiratrici dalle quali ha appreso i segreti del mangiar bene e l’arte di prendersi cura degli altri cucinando con il cuore … e con la testa.


E lui la testa ce la mette sempre, in tutto quello che fa, soprattutto quando si tratta di far bene agli altri. Ed è con questo principio che nel 2014 fa visita alla Art joins Nutrition Academy e insieme alla dott.ssa Chiara Manzi comincia il suo percorso alla scoperta della cucina antiaging.


E sempre con lo stesso impegno e la stessa tenacia che lo contraddistinguono, si diploma in Culinary Nutrition e diventa a tutti gli effetti Chef AjN. E dato che a lui piace fare la differenza, lo dimostra agli altri certificando un intero menù, dall’entrée al dessert.


Oggi Antonio ci crede ancor più di prima e con maestria e premura dedica agli altri i suoi piatti Belli, Buoni e che fanno Bene.