Ivan Gorlani

La declinazione del gelato secondo “lo scienziato rivoluzionario”.

“Fiordilatte o lampone, e soprattutto, cono o coppetta ???” Nel farci la domanda dietro quegli occhiali gli si allarga sul viso un gran sorriso carico di orgoglio. Perché si, lui orgoglioso può esserlo davvero tanto, considerando che Ivan Gorlani (per gli amici lo scienziato) in collaborazione con la dott.ssa Chiara Manzi è l’inventore del primo gelato antiaging in Italia e di altri prodotti firmati e certificati “Gusto&Benessere”.


Giovane e talentuoso, Ivan ha dalla sua la genialità dei creativi e la tecnica dei sapienti e in 33 anni di cose ne ha fatte proprio tante. Dal sedersi in cucina da piccolo e guardare estasiato nonna Nina che cucinava, al girare, dopo aver frequentato l’istituto tecnico alberghiero, tante tra le cucine dei più importanti ristoranti bresciani e non … fino alla realizzazione del suo sogno: aprire una gelateria.


In effetti Gorlani ha cominciato con il salato ma il suo grande obiettivo è unire il mondo della pasticceria e quello della gelateria che tanto hanno in comune ma, allo stesso tempo, tanto sono diversi. E sette anni orsono raggiunge il traguardo seguendo la sua solita visione da “rivoluzionario” che prevede la preparazione e la declinazione del gelato in MILLE modi. Da qui il nome del locale “Gelateria MILLE” (Piazza della Libertà, Verolanuova di Brescia).


Unico figlio maschio in famiglia, coccolato da mamma, papà e sorelle, Ivan ha sempre voluto migliorarsi e anche quando sembra che tutto sia ormai incastrato perfettamente nella sua vita (una splendida moglie, un bimbo meraviglioso e un altro in arrivo, un lavoro gratificante …), lui sente che deve continuare a fare qualcosa di buono, salutare e unico per se e per gli altri.


Uomo da social network, si informa sull’evoluzione della cucina e dei metodi di cottura e preparazione dei cibi e così conosce il master di Culinary Nutrition di Chiara Manzi, che decide di frequentare. Diplomatosi come Pastry Chef AjN comincia la sua brillante carriera nel mondo dell’Art joins Nutrition Academy, e con il supporto del team e in particolare di Chiara, crea il primo panettone evolution, biscotti e crakers buoni e che fanno bene e il suo ormai famosissimo gelato Antiaging. Per il quale, ricordiamo, nel 2014 ha ottenuto il prestigioso premio come “Chef of the Future” assegnato dall’Art joins Nutrition Academy, unica accademia in Europa specializzata in Culinary Nutrition.


Cosa ha ancora in serbo per noi “lo scienziato rivoluzionario” è tutto da scoprire. Quello che sappiamo è che insieme siamo una squadra fortissima e siamo certi che la sua genialità darà vita a tanti altri capolavori Evolution.